Focus

 

Alleanza Contro il Cancro, un nuovo sito per un pubblico più ampio

Una nuova veste grafica e nuove funzionalità per raggiungere un pubblico più ampio. Il nuovo sito di Alleanza Contro il Cancro, ACC, corredato dal profilo Twitter @AlleConCancro, è on line da qualche giorno e non servirà solo ai ricercatori, come spiega il Presidente di ACC Ruggero De Maria: “Il nuovo sito s’inserisce in una più ampia strategia di comunicazione con cui ACC intende raggiungere e aggiornare con maggiore frequenza rispetto al passato sia la propria audience tradizionale – stakeholders della Sanità – sia un pubblico più generalista desideroso di avvicinarsi alla ricerca traslazionale. L’attivazione di un ufficio stampa, un profilo Twitter e un canale YouTube, vanno proprio in questa specifica direzione.  Il sito è stato progettato con design responsivo, caratteristica che gli consente di poter essere consultato con eguale chiarezza da qualsiasi dispositivo mobile o fisso presente sul mercato.  In evidenza, nei contenuti, l’impegno di ACC nella promozione della rete tra centri oncologici, i progetti di ricerca traslazionale in Italia e all’estero e ACC Genomics, progetto-chiave della nostra piattaforma di ricerca il cui obiettivo è sequenziare un numero di geni di gran lunga superiore a quello attuale mantenendo invariata la quota – rimborsi del Servizio Sanitario Nazionale”.

ACC Genomics non è l’unica collaborazione dell’Alleanza.  “Ce ne sono e ce ne saranno – sottolinea De Maria –  l’attività preminente di Alleanza Contro il Cancro è infatti creare massa critica finalizzata alla ricerca tra gli Istituti soci, attivare sinergie e raccogliere i più eccellenti expertise per dare corso a programmi innovativi. Volendo stare sul pezzo, direi che è il nostro DNA.  Attualmente, oltre a Genomics, sette Working Group (WG) lavorano su altrettante patologie. L’ultimo nato riguarda l’immunoterapia, branca tra le più promettenti per combattere i tumori visto che i tassi di incremento della sopravvivenza individuati nel melanoma e nel tumore del polmone hanno raggiunto livelli impensabili solo due anni fa”.

Il ruolo dell’ ISS è fondamentale, ribadisce il Presidente.  “Operativamente si tratta di una partnership intensa e importante che ha nel Dipartimento di Oncologia e Medicina Molecolare il nostro riferimento con tanti ricercatori coinvolti nei WG di Alleanza Contro il Cancro. L’Istituto, inoltre, ha messo nelle nostre disponibilità la biobanca di cellule staminali tumorali per effettuare studi innovativi sulle terapie oncologiche. A latere – ma non secondario dell’aspetto squisitamente tecnico-operativo – vi è quello più propriamente istituzionale, ugualmente importante laddove si interseca con alcuni aspetti regolatori delle nostre attività ed altre fattispecie. Non a caso la sede di ACC è proprio in Istituto Superiore di Sanità, un partner fondamentale per la crescita di Alleanza e dei suoi stessi soci”.

Categories Focus