La donazione di sangue e cellule staminali, il sistema italiano tra sicurezza e falsi miti

Appuntamenti

 

Corso di formazione per i giornalisti sul sistema trasfusionale italiano

La donazione di sangue e cellule staminali, il sistema italiano tra sicurezza e falsi miti
ISS, Aula Bovet – 31 maggio 2017

Il sangue per le trasfusioni oggi è sicuro? Che succede quando potrebbe mancare, ad esempio in caso di eventi catastrofici come i terremoti? Perchè si può donare il cordone, e cosa si può fare con le sue cellule? E’ corretto affermare che possono essere una ‘assicurazione sulla vita?
Sono alcune delle questioni a cui cercherà di rispondere il corso di formazione per giornalisti “La donazione di sangue e cellule staminali, il sistema italiano tra sicurezze e falsi miti”, in programma all’ISS il prossimo 31 maggio. Il corso, frutto dell’accordo ISS-FNSI, è organizzato dall’Istituto Superiore di Sanità in memoria di Francesco Marabotto.

Scarica programma

In ISS, l’Alcohol Prevention Day nel mese della prevenzione alcologica

Appuntamenti

 

In ISS, l’Alcohol Prevention Day nel mese della prevenzione alcologica

Aula Pocchiari, 12 aprile 2017

I dati relativi ai danni per consumo eccessivo di alcol sono allarmanti: 3,3 milioni di decessi nel mondo ogni anno, con una preoccupante crescita di patologie e disabilità correlate all’abuso di alcol e del numero di atti di violenza e di incidenti provocati da persone in stato di ebbrezza.
Questo il tema al centro della XVI edizione dell’Alcohol Prevention Day organizzata in aula Pocchiari il prossimo 12 aprile dall’Osservatorio Nazionale Alcol dell’ISS con il contributo del Ministero della Salute e la collaborazione della Società Italiana di Alcologia, dell’Associazione Italiana Club Alcologici Territoriali e di Eurocare.

Si tratta dell’evento principale dell’intero mese di Aprile dedicato alla prevenzione alcologica.

Un appuntamento importante che consentirà di conoscere le attività che su questo fronte vedono impegnato il nostro Istituto anche a livello internazionale come quelle svolte nell’ambito della Joint Action Europea (JA) (co-finanziata dall’Unione Europea) sulla riduzione del danno alcol correlato (RARHA)  ed evidenziare inoltre l’importante ruolo che l’Italia ha assunto attraverso l’ISS nella messa a punto delle buone pratiche sulla riduzione del rischio nel consumo di alcol, finalizzate all’elaborazione di Linee Guida condivise.

Un altro grande risultato di cui si discuterà sarà quello raggiunto dall’ISS a livello nazionale, in collaborazione con l’Organizzazione Mondiale della Sanità, nel contributo dato per la realizzazione di un manuale indirizzato ai policy-maker delle istituzioni centrali e locali, responsabili dello sviluppo di strategie e di piani d’intervento per ridurre il danno alcol-correlato.

Una giornata quindi che darà l’occasione di presentare gli aggiornamenti scientifici ed epidemiologici a livello nazionale e internazionale sul consumo di alcol ma anche di attivare un confronto nella messa a punto di strategie politiche e di prevenzione comuni a supporto della salute pubblica.

 

 

 

ISS-AIRTUM insieme contro il cancro

Appuntamenti

 

ISS-AIRTUM insieme contro il cancro

Aula Bovet, 13 aprile 2017

Insieme per sconfiggere il cancro. Una rilevante ed efficace collaborazione quella tra ISS e AIRTUM (Associazione Italiana dei Registri Tumori), nata per unire le forze della ricerca nella lotta contro i tumori, i cui dati e risultati saranno illustrati nel corso del convegno che si svolgerà presso l’aula Bovet dell’Istituto il prossimo 13 aprile e che darà anche l’occasione di presentare lo stato dell’arte di “Stati Nazionali” e “Sentieri”, i due progetti cardine di questa importante collaborazione.

L’ISS in prima linea, con Epicentro, per la European Immunization Week

Appuntamenti

 

L’ISS in prima linea, con Epicentro, per la European Immunization Week

In vista dell’edizione 2017 della Settimana Europea delle Vaccinazioni (24-30 aprile) EpiCentro, sito dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) certificato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) come membro del network internazionale Vaccine Safety Net (VSN), propone la traduzione in italiano di nuovi materiali di comunicazione prodotti dall’OMS Europa. I testi, realizzati con la revisione scientifica dei ricercatori del Dipartimento di Malattie infettive dell’ISS, riconosciuti focal point per il VSN, saranno disponibili sul sito EpiCentro a partire dal 20 aprile 2017.

Lo slogan “I vaccini? funzionano! Proteggono la salute in ogni fase della vita” è il filo conduttore di due poster, un banner e un kit per la comunicazione che possono essere utilizzati, in diversi contesti, per promuovere e sostenere le vaccinazioni e ribadire che rappresentano uno dei più potenti strumenti di prevenzione a disposizione della sanità pubblica.

Tornano i bollini rosa

Appuntamenti

 

Tornano i bollini rosa

Dodici aree specialistiche che riguardano servizi clinici e diagnostici da offrire alle donne nella settimana che va dal 18 al 24 aprile. Un’iniziativa di ONDA (Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna) pensata in occasione del 22 aprile, Giornata Nazionale della salute della donna, alla quale aderiranno tutte le strutture ospedaliere con i cosiddetti bollini rosa; quelli che dal 2007 ONDA assegna alle strutture ospedaliere, sulla base del numero e della qualità di servizi e percorsi diagnostico terapeutici dedicati alle patologie femminili.

Appuntamenti

Appuntamenti

 

14 marzo 2017

I ‘big data’ in aiuto alla sanità pubblica attraverso la genomica

Dalla genomica alla sanità pubblica passando per i ‘big data’. Negli ultimi anni la cosiddetta era delle scienze omiche ha condotto ad una vera e propria rivoluzione nel settore della tecnologia scientifica grazie allo sviluppo di nuovi strumenti, di metodologie innovative, di analisi effettuabili su un numero molto grande di dati e in tempi sempre più brevi.

Una crescita importante il cui risultato si riflette inevitabilmente in ambito di salute pubblica, producendo importanti cambiamenti negli studi clinici e in tutta quell’enorme area del sistema sanitario che va dalla prevenzione alla messa a punto di una vera e propria medicina personalizzata.

Nasce quindi dallo studio di questa evidenza il Workshop ”From Public Health Genomics to Precision Medicine: big data meets public health” che mira a sviluppare vere e proprie linee strategiche e di governance per pianificare e promuovere la cosiddetta innovazione ‘omics‘ related anche dunque a supporto del Servizio Sanitario Nazionale.

Workshop: From public health genomics to precision medicine: big data meets public health

Aula Pocchiari – Istituto Superiore di Sanità, Viale Regina Elena 299 – Roma

Non sono previsti crediti ECM

La domanda di partecipazione dovrà essere inviata a presidenza@iss.it


15 marzo 2017

Tumori, come garantire le cure migliori in modo sostenibile

Quanto costa un malato oncologico? Come conciliare i prezzi dei farmaci innovativi con la sostenibilità del sistema? Per rispondere a queste domande è nato il Progetto EPICOST, coordinato dal vecchio Centro Nazionale Epidemiologia Sorveglianza e Promozione della Salute (CNESPS) dell’Istituto Superiore di Sanità, i cui risultati finali verranno presentati al convegno “Un modello per la valutazione delle politiche sanitarie di prevenzione in oncologia: l’esperienza di EPICOST”. Il progetto è focalizzato sui tumori di colon retto e mammella, per i quali il SSN si troverà a sostenere una duplice sfida: da un lato fornire le cure migliori a una platea sempre maggiore di pazienti, dall’altro predisporre un’assistenza efficace ed economicamente sostenibile.

 

Convegno: Un modello per la valutazione delle politiche sanitarie di prevenzione in oncologia: l’esperienza di EPICOST

 

Auditorium “Cosimo Piccinno”, Ministero della Salute, Lungotevere Ripa 1, Roma

 

Non sono previsti crediti ECM


15 marzo 2017

L’Istituto Superiore di Sanita’ e il suo passato. Un viaggio nella memoria del nostro prestigioso Ente.

Dalla protezione radiologica allo studio dei campi elettromagnetici in settant’anni di vita il laboratorio di fisica dell’Istituto ha avuto un ruolo fondamentale nella tutela della salute pubblica. La struttura sarà la protagonista della settima edizione del convegno “Storie e Memorie dell’Istituto Superiore di Sanità. La sua attività sarà raccontata e illustrata attraverso immagini, filmati e testimonianze.  Un affascinante cammino attraverso la storia del nostro ente, i suoi strumenti, le sue risorse e le tappe più importanti raggiunte nell’ambito della ricerca scientifica per riflettere insieme e con maggiore consapevolezza sul rilevante ruolo che esso riveste nella fondamentale e costante attività di ricerca.

 

Convegno: VII Convegno Storie e memorie dell’Istituto Superiore di Sanità  Il Laboratorio di Fisica

 

Aula Pocchiari – Istituto Superiore di Sanità, Viale Regina Elena 299 – Roma


28 marzo 2017

Le malattie iniziano nella pancia, servono i genitori per studiarle

Al Convegno “The importance of birth cohort studies: epidemiology, public health and citizen’s engagement” si discuterà dell’importanza degli studi “birth cohort”, quelli cioè che coinvolgono un gruppo di persone nate nello stesso anno, con un’attenzione al ruolo dei cittadini nella ricerca. In una delle sessioni verranno presentati i dati del progetto “Piccolipiù”, che hanno lo scopo di identificare i principali fattori di rischio che, a partire dalla gravidanza e in seguito dopo la nascita, possono essere associati allo sviluppo del bambino e ad alcuni dei più comuni problemi di salute. Il progetto si pone anche l’obiettivo di promuovere l’adozione di comportamenti salutari tramite interventi di provata efficacia per la salute del bambino mediante sistemi tradizionali (libretti, newsletter) e innovativi (social media).

 

Convegno: The importance of birth cohort studies: epidemiology, public health and citizens’ engagement
Non sono previsti crediti ECM

 

Aula Pocchiari, Istituto Superiore di Sanità, Viale Regina Elena 299 – Roma


4 aprile 2017

Epatite E. Lo studio su un gruppo di donatori di sangue svela quanto è diffusa

I casi di infezione da epatite E (HEV) nei paesi industrializzati sono aumentati ed interessano sempre più frequentemente anche i soggetti che non hanno realizzato viaggi nelle zone del mondo dove è maggiore il rischio di contagio. Partirà dall’analisi di questo dato il Convegno: “Virus dell’epatite E (HEV) e sicurezza delle sostanze biologiche di origine umana (SoHO)”, nel corso del quale verranno presentati i risultati di un’indagine sierologica effettuata su un numero rappresentativo di donatori di sangue, finalizzata a studiare l’incidenza del contagio da virus HEV.

Il Convegno sarà poi l’occasione per ribadire ed evidenziare la sicurezza del sistema sangue e per mettere a punto azioni di sensibilizzazione e di informazione nei confronti dei professionisti del settore che affrontano in prima linea la nuova realtà sanitaria dell’emergenza infettiva da HEV.

 

Convegno: Virus dell’epatite E (HEV) e sicurezza delle sostanze biologiche di origine umana (SoHO)

 

Sono previsti crediti ECM

 

Aula Pocchiari, Istituto Superiore di Sanità, Viale Regina Elena 299 – Roma