Centri

 

Centro di Riferimento Medicina di Genere

Valter Malorni. Per lo sviluppo di una medicina genere-specifica

Il Centro, unico in Europa, promuove e coordina lo studio delle differenze biologiche tra i due sessi e della loro influenza sullo stato di salute e di malattia. Svolge attività di ricerca finalizzata all’individuazione delle basi fisiopatologiche responsabili delle differenze biologiche, legate al sesso, e socio-culturali, legate al genere. Differenze tra uomini e donne, infatti, si osservano sia nella frequenza che nella sintomatologia e gravità di numerose malattie, nonché nella risposta alle terapie e nelle reazioni avverse ai farmaci. La Medicina di Genere diffonde questo nuovo approccio alla medicina suggerendo l’adozione di politiche atte allo sviluppo di nuove strategie sanitarie che tengano conto delle differenze tra uomini e donne non solo in termini biologici e clinici, ma anche culturali e socio-psicologici.
Il Centro svolge attività formativa, divulgativa ed educazionale, contribuisce alla sviluppo di una rete dei centri italiani ed europei che si occupano di Medicina genere-specifica. Partecipa con ruolo istituzionale e riconosciuto ad attività progettuali nazionali e internazionali e a tavoli di discussione per orientare le politiche sanitarie nazionali ed europee finalizzate allo sviluppo della Medicina genere-specifica. Il Centro, articolato in Unità Operative, ospita al suo interno diversi gruppi di lavoro con distinte competenze che svolgono attività di ricerca e istituzionali nei seguenti ambiti: biomarcatori diagnostici e prognostici, farmacologia, malattie immunomediate, nutrizione e stili di vita, invecchiamento, oncologia, medicina preventiva e sicurezza nei luoghi di lavoro.
Visto il ruolo fondamentale che l’Istituto Superiore di Sanità svolge nell’ambito del Servizio Sanitario Nazionale, il complesso di queste attività potrebbe contribuire alla definizione di nuove strategie di prevenzione e di cura genere-specifiche di rilevanza nelle politiche sanitarie e nello sviluppo dell’appropriatezza terapeutica.

Leggi il curriculum