Dipartimenti

 

Dipartimento Oncologia e Medicina Molecolare

Mauro Biffoni. La ricerca di nuovi bersagli terapeutici contro i tumori

Il Dipartimento di Oncologia e Medicina Molecolare (OMM) è composto da circa 100 ricercatori, collaboratori e operatori, cui si aggiungono studenti universitari, dottorandi di ricerca, giovani ricercatori in formazione che fruiscono di borse di studio nell’ambito di progetti di ricerca, e personale di altri enti con cui esistono accordi di collaborazione. Il Dipartimento svolge per gli argomenti di propria competenza funzioni sia di ricerca che di consulenza, controllo, supporto alle attività di regolamentazione e formazione.
L’attività di ricerca è focalizzata sullo studio dei tumori, dell’ematologia e delle basi genetiche delle malattie in continuità con la precedente organizzazione che ha permesso di realizzare oltre 200 pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali nel quinquennio 2011-2015. Per quanto riguarda i tumori sono oggetto di ricerca sia quelli di maggior rilevanza sociale per la loro frequenza, come il carcinoma del polmone, del colon-retto, della prostata, dell’ovaio, sia alcuni meno frequenti come il glioblastoma, le leucemie o i sarcomi. Speciale attenzione è posta nell’individuazione di nuovi bersagli terapeutici che consentano di aumentare l’efficacia delle terapie esistenti e all’individuazione di marcatori molecolari diagnostici e predittivi della risposta alle terapie. In questo ambito viene anche studiata la possibilità di utilizzare come antineoplastici farmaci che sono stati sviluppati per altre patologie.
A compimento degli studi preclinici, in particolare nel campo della immunoterapia dei tumori, il Dipartimento partecipa anche alla sperimentazione clinica. Lo studio dell’epidemiologia dei tumori è condotto sia in ambito nazionale che internazionale e include la valutazione di coorti molto ampie di popolazione per periodi di tempo anche molto lunghi, nonché la partecipazione ai lavori dei registri tumori.
Gli studi relativi all’ematologia ed alla genetica si estendono anche oltre l’ambito oncologico e riguardano ad esempio l’ematopoiesi normale e le malattie genetiche rare.
In aggiunta alle attività di ricerca, il Dipartimento fornisce esperti per le valutazioni ed estensioni di pareri di natura tecnico-scientifica richiesti da organismi nazionali o internazionali come il Ministero della Salute, l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) o la European Medicine Agency (EMA). Appartengono a questo ambito le valutazioni dei dossier di farmaci emoderivati; di farmaci di nuova istituzione, in particolare nel settore oncologico ed ematologico; la valutazione delle domande di autorizzazione alla sperimentazione animale.