Dipartimenti

 

Dipartimento Sicurezza Alimentare, Nutrizione e Sanità Pubblica Veterinaria

Umberto Agrimi. La sicurezza alimentare e nutrizionale e la salute degli animali a tutela della sanità pubblica
Prevenzione. Questa la parola chiave di tutte le attività svolte dal Dipartimento negli ambiti della sicurezza alimentare, della nutrizione e della sanità pubblica veterinaria. Per quanto riguarda la sicurezza alimentare, in ambito microbiologico, il Dipartimento è l’unica struttura in Italia a coprirne tutti gli ambiti: dalla microbiologia degli alimenti fino alle malattie a trasmissione alimentare, rispecchiando l’approccio “di filiera” voluto dall’Europa in questo settore e sintetizzato nella formula “dal campo alla tavola”. La nutrizione si occupa degli effetti di squilibri dietetici sulla salute. La sanità pubblica veterinaria, infine, si occupa dei tanti ambiti della medicina veterinaria che hanno riflessi sulla salute umana, in particolare della malattie trasmissibili dagli animali all’uomo (zoonosi). La presenza della veterinaria connota in maniera originale l’ISS nel panorama internazionale dei grandi istituti di sanità pubblica, in linea con quella visione ampia della salute – che comprende uomo, animali e ambiente – riassunta nel principio One health.
Le attività più rilevanti in termini strategici e su cui si basano gli obiettivi del Dipartimento sono: la ricerca, in particolare nell’ambito dei pericoli chimici e microbiologici degli alimenti, delle zoonosi emergenti e a trasmissione alimentare, delle patologie indotte da alimenti e dei meccanismi attraverso cui gli squilibri nutrizionali divengono importanti fattori di rischio per obesità e malattie cronico-degenerative; la definizione di protocolli diagnostici delle allergie ed intolleranze alimentari, il coordinamento tecnico-scientifico per il SSN e per la Commissione Europea, svolto – rispettivamente – attraverso i Laboratori di Riferimento Nazionali ed Europei presenti in Dipartimento nell’ambito della sicurezza chimica e microbiologica degli alimenti; il supporto al Ministero della Salute, al SSN e agli organismi internazionali (EFSA ed ECDC in primis) nei vari ambiti di competenza e, in particolar modo, nella valutazione del rischio in sicurezza alimentare
Grazie all’eccellente esperienza che il Dipartimento vanta nel settore delle malattie a trasmissione alimentare (MTA), presso il Dipartimento verrà realizzata la prima esperienza nazionale strutturata di One health in cui medici, veterinari, microbiologi ed epidemiologi lavoreranno assieme per la sorveglianza epidemiologica e di laboratorio delle MTA.