Aprile 2018

Influenza, vaccinazioni negli adulti in lieve ripresa

Dopo un vero e proprio crollo visto negli anni passati la vaccinazione antinfluenzale negli adulti è in ripresa, lieve ma significativa. Lo affermano gli ultimi dati raccolti dal sistema di sorveglianza Passi, anticipati in occasione della settimana europea dell’immunizzazione.

Il ricorso alla vaccinazione antinfluenzale fra gli adulti di 18-64 anni non è frequente, segnalano gli esperti dell’Istituto, ed è andata dimezzandosi negli ultimi anni, passando dal 12.9% del 2008-2009 al 6.6% del 2015-2016. “Tuttavia i dati dell’ultima campagna vaccinale mostrano una lieve ma significativa ripresa – spiega Maria Masocco, responsabile del Coordinamento Nazionale Passi – e la quota di adulti, con meno di 64 anni, che ha fatto ricorso al vaccino contro l’influenza nell’inverno 2016-2017 è salita all’8%”.

Anche fra le persone affette da patologie croniche (malattie cardiovascolare, diabete, insufficienza renale, malattia respiratoria cronica, tumore, malattia cronica del fegato) il ricorso alla vaccinazione antinfluenzale, malgrado sia raccomandato e offerto dal SSN, è molto lontano dall’atteso: durante l’ultima campagna vaccinale 2016-2017, solo il 23% degli adulti con meno di 65 anni e affetti da patologia cronica hanno fatto ricorso alla vaccinazione contro l’influenza. È comunque un dato in ripresa rispetto a quanto osservato negli anni precedenti.